logotype
Sms
23 settembre 2017 ore 20:06

Gezziamoci 2017

gezziamoci 2017

Evento appartenente alla XXX edizione del Gezziamoci 2017 - Il Jazz Festival di Basilicata

Quest’anno il Gezziamoci, il Jazz Festival di Basilicata, taglia un traguardo molto importante: la sua trentesima edizione. Molti gli eventi che ci hanno portato fino a questo punto, molte le idee realizzate e quelle ancora da realizzare per il festival più longevo del sud Italia. La caratteristica che distingue il Gezziamoci dagli altri festival è la ricercatezza nel presentare i programmi ogni anno, cercando di essere sempre all’avanguardia nel mondo del jazz e di proporre qualcosa non solo bello ma anche innovativo e fuori dagli schemi. Da qui le idee dei “concerti all’alba” immersi nei parchi della murgia materana o nelle chiese rupestri. Non solo. Il Gezziamoci è strettamente legato al proprio territorio e alla propria città: Matera. L’idea è sempre stata quella di legare la cultura alle nostre radici, di modo che il Gezziamoci e Matera potessero crescere insieme come luogo di cultura collettiva e condivisa, dove tutti i musicisti non si sentissero ospiti ma abitanti per un giorno di quei luoghi. Luoghi che molte e molte volte li hanno ispirati, la dimostrazione che non si cava solo tufo dai sassi materani ma la maggior parte delle volte si cava cultura. Il traguardo di quest’anno è la dimostrazione di come un’associazione come l’Onyx Jazz Club, fatta di persone che per passione operano e realizzano un festival dalla durata annuale con una stagione invernale ed estiva, sia il punto focale dal quale ripartire per operare in una comunità fatta di persone e territori. Di come la passione e la volontà di fare bene possano far sì che la cultura sia qualcosa alla portata di tutti e creata insieme a tutti. I trent’anni del Gezziamoci, il Jazz Festival di Basilicata, sono la dimostrazione di come sia possibile creare qualcosa di bello e prezioso e farlo crescere attraverso i luoghi, la gente, gli artisti; tutti insieme.

Leggi tutto: Gezziamoci 2017

Fabio Concato

concato

Matera - Sabato 18 Marzo ore 21:00 Auditorium R. Gervasio

“L’Anno che Verrà”

Anno che Verrà2017

L'anno Che Verrà, Il Capodanno di Raiuno, quest'anno si svolge a Potenza.

Quest’anno, per la prima volta nella sua storia, Potenza, il capoluogo della Basilicata, diverrà la spettacolare cornice del Capodanno di Rai1. Con la conduzione di Amadeus e la partecipazione straordinaria di Teo TeocoliRai1 e “L’Anno che Verrà” accompagneranno il pubblico verso il nuovo anno dalla Piazza Mario Pagano, davanti alla bellezza del Teatro Stabile della città. Musica, comicità e spettacolo saranno i protagonisti della tradizionale festa del Capodanno di Raiuno (trasmessa anche in HD sul Canale 501) che sarà realizzata in collaborazione con la Regione Basilicata, il Comune di Potenza e la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Dalla Basilicata, terra di paesaggi straordinari, inconsueti e magici, territorio che anno dopo anno conquista attenzione internazionale per la sua bellezza, il pubblico di Rai1 sarà invitato a trascorrere il 31 Dicembre all’insegna del divertimento, della serenità e dell’allegria. Potenza, la “città delle cento scale”, con la sua storia e le sue tradizioni, dalle 21 circa, non appena terminerà il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica, ospiterà per oltre quattro ore una kermesse che metterà assieme grandi ospiti, sorprese e tanta musica. Un cast d’eccezione per una serata unica RENZO ARBORE con l’ORCHESTRA ITALIANA, durante la lunga festa per il Capodanno di Rai1, si esibiranno altri straordinari artisti quali: NEK, ARISA, EDOARDO BENNATO, TONY HADLEY, NOEMI, BENJI & FEDE, ALEX BRITTI, VALERIO SCANU, GAZEBO, SANDY MARTON, la Cartoon Band dei MIWA… e tanti altri ancora. Sul palcoscenico di Potenza si esibiranno anche alcuni dei protagonisti dell’ultima edizione di “Tale e Quale”, grande successo della stagione di Rai1: LEONARDO FIASCHI, LORENZA MARIO, ANTONIO MEZZANCELLA, SILVIA MEZZANOTTE. Interverranno inoltre alcune giovani promesse della musica italiana provenienti dai “Talent” di maggior successo televisivo tra i quali ETHAN LARA, vincitore di Castrocaro 2016, LUCA TUDISCA, CLAUDIA MEGRE’, FRANCIS ALINA ASCIONE, e VINCENZO CAPUA. Quest'anno poi sono previsti collegamenti con Matera, dove sarà presente Francesca Barra, oltre a una vetrina delle realtà musicali più interessanti della Basilicata, a partire dai Tarantolati di Tricarico. Gli artisti saranno accompagnati da una grande orchestra di 30 elementi, diretta dal Maestro Stefano Palatresi, che suonerà  dal vivo i più grandi successi del presente e del passato. Presente anche un corpo di ballo di una trentina di componenti con le coreografie di Marco Garofalo che renderanno ancora più suggestiva ed emozionante l’atmosfera del palco e della piazza. La regia è di Maurizio Pagnussat. Informazioni: www.lannocheverra.rai.it

Antonella Ruggiero

Antonella-Ruggiero

Matera - Sabato 28 Gennaio ore 21:00 Auditorium R. Gervasio

Cecilia x le feste

cecilia

Cecilia per le feste: tre serate per tre generi musicali diversi al centro per la creatività di Tito, dal 27 al 29 dicembre

Anche quest’anno il Cecilia si veste a nuovo per le festività natalizie. Dal 27 al 29 dicembre, infatti, il centro per la creatività di Tito ospiterà tre serate caratterizzate da altrettanti generi musicali differenti, per incrociare le esigenze di un pubblico vasto ed esigente. Si inizia con il reggae dei Double trouble, martedì 27 dicembre: un progetto – nato dall’incontro tra il cantante italo/nigeriano Raphael, il cantautore Zibba e il leader degli Africa Unite, Bunna – che celebra le sonorità di Bob Marley e si concretizza in un tributo elettroacustico arricchito da brani inediti. Nella stessa serata, aperta alle ore 20 dall’aperitivo e poi dallo spettacolo teatrale con degustazione a base di canapa Malerba, si esibiranno il lucano Dino Bacchus e l’artista pugliese Teta Mona; chiuderà l’evento la dancehall di Manuel Brando e Sceriffo (Krikka Reggae). Mercoledì 28 dicembre è il turno del rock dalle tinte marcatamente autoriali, con i Perturbazione come gruppo di punta. La band torinese proporrà canzoni estratte dall’ultimo album “9 mq superficie minima abitabile” e altri brani che hanno segnato la loro lunga storia, che ha visto anche la partecipazione a Sanremo e l’aggiudicazione del premio della critica nel 2014. Prima dei Perturbazione, saliranno sul palco, a partire dalle ore 22, i lucani Vitus, 2elementi e Damash; a seguire, il dj-set di Nick Pink accompagnerà i presenti fino a notte fonda. La programmazione natalizia del Cecilia si chiude, giovedì 29 dicembre, con lo “Swing night party”, evento in stile che chiama a raccolta i ballerini di lindy hop, il ballo afroamericano nato negli Stati Uniti negli anni venti del secolo scorso. Le postazioni “trucco e parrucco”, i ballerini che potranno eventualmente accompagnare i curiosi a ballare in pista, l’allestimento e il codice di abbigliamento retrò, gli accessori vintage trasformeranno il Cecilia in un locale newyorkese negli anni del proibizionismo, in cui il compito di far alzare freneticamente i tacchi sarà affidato alla Dr. Jazz & Dirty Bucks swing band, prima del dj-set a tema di Lucie Q. A partire dalle ore 21 sarà possibile imparare i primi passi dello swing con il workshop di Balboa. La programmazione evidenza ancora una volta la rete di collaborazioni del Cecilia. Le prime due serate, infatti, rientrano nell’ambito della quarta edizione di “HempAct”, iniziativa promossa da Lucanapa quest’anno con La voce del reggae e con l’associazione Ji so’ paz. La serata swing, invece, è in collaborazione con Hey hey eventi e con l’associazione Boom! Per informazioni e biglietti si può consultare la pagina facebook del Cecilia (facebook.com/centrocecilia).

2017  Radio Activity  globbersthemes joomla template